Chi assicuriamo
Chi usa la patente di guida per la moto, la macchina, il camion, e in generale qualunque veicolo per uso personale.

Le aziende, gli enti e in generale i datori di lavoro, con dipendenti e collaboratori che utilizzano un veicolo professionalmente.

Per quali spese
Con l'assicurazione ARAG Patente Protetta le persone fisiche e le aziende, in caso di contestazione per violazioni del Codice della Strada, hanno le spese rimborsate per far valere le proprie ragioni, assistiti da un avvocato specializzato.

Possono inoltre ottenere il rimborso dei costi sostenuti per i corsi di recupero punti patente e per la revisione della patente di guida.

Le aziende, gli enti e i datori di lavoro, con questo prodotto vengono indennizzati del danno economico subito quando ai loro dipendenti e collaboratori viene ritirata o sospesa la patente.

Ecco alcune situazioni nelle quali la polizza Patente Protetta interviene
  • Ti consente di proporre opposizione o ricorso in caso di:
    • violazioni al Codice della Strada che comportano una decurtazione di punti (sia per la patente che la CQC);
    • sospensione o ritiro della patente di guida;
    • errata variazione dei punti;
  • In caso di incidente stradale fornisce la difesa nei procedimenti penali per delitti colposi e contravvenzioni.
  • Quando devi frequentare un corso per recuperare i punti o per la revisione della patente, in caso di perdita integrale dei punti, ti rimborsa le spese sostenute (Indennità Autoscuola e Indennità Zero Punti).
  • Se sei un professionista dell'autotrasporto, ti rimborsa le spese del corso di recupero dei punti e di revisione della CQC (Carta di Qualificazione del Conducente) o del CAP (Certificato di Abilitazione Professionale).
  • Quando un'azienda, un ente o un datore di lavoro, subisce un danno economico a causa della sospensione o ritiro della patente di un proprio dipendente o collaboratore, che deve guidare un veicolo per la sua attività, riceve un'indennità giornaliera forfettaria (da 30 a 200 euro per 90, 180 o 360 giorni) secondo l'opzione scelta.
  • Quando il dipendente o collaboratore è un autotrasportatore, l'indennità giornaliera forfettaria (da 30 a 200 euro per un massimo di 90 giorni) interviene in conseguenza dell'azzeramento dei punti della CQC o del CAP.




Avvertenze: Messaggio pubblicitario con finalità promozionale. Prima della sottoscrizione leggere il fascicolo informativo che può essere richiesto presso la nostra Agenzia o consultato su questo sito internet.