STUDIO LEGALE CRISCIONE

Avv. Carmine Criscione

Studio: Via Gesù e Maria n. 13 CAP 80135 Napoli

telefono e fax 0815497403

emailc.criscione@libero.it

sito web www.studiocriscione.it

pec carminecriscione@avvocatinapoli.legalmail.it

 

 

LA PROROGA LEGALE DEL VOUCHER

E LA CESSIONE DELLO STESSO ALL'AGENZIA DI VIAGGIO

 

 

E' stata pubblicata, nel Supplemento Ordinario n. 21 della Gazzetta Ufficiale  n. 120 del 21 maggio 2021, la Legge n. 69 del 21 maggio 2021, di conversione, con modificazioni, del Decreto-legge n. 41 del 22 marzo 2021, recante misure urgenti in materia di sostegno alle imprese e agli operatori economici, di lavoro, salute e servizi territoriali, connesse all’emergenza da Covid-19.

Le disposizioni del testo coordinato del provvedimento entrano in vigore dal giorno 22 maggio 2021.

La norma che impatta direttamente sulla disciplina dei contratti turistici è l'art. 4 bis che dispone: «4-bis. All'articolo 88-bis del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, le parole: “diciotto mesi”, ovunque ricorrano, sono sostituite dalle seguenti: “ventiquattro mesi” e al comma 10 è aggiunto, in fine, il seguente periodo: “Con il consenso delle parti, in tali casi, il voucher può essere ceduto dal beneficiario all'agenzia di viaggio, ovvero può essere emesso direttamente in favore di quest'ultima, nei casi in cui il pagamento o la prenotazione siano stati effettuati dalla stessa”».

 

La suddetta norma intoduce le seguenti novità:

1)    proroga del voucher legale - introdotto per la prima volta con il Decreto-legge n. 9 del 2 marzo 2020 - da 18 mesi a 24.

Tale novità comporta il fatto che l'efficacia dei voucher già emessi passa direttamente da 18 a 24 mesi senza bisogno che il soggetto che ha emesso il voucher comunichi tale novità al possessore del titolo improprio, in quanto trattasi di "proroga legale"; il fatto che la norma operi una sostituzione legale della durata da 18 a 24 mesi, sottolinenando che tale sostituzione operi "ovunque ricorrano" le parole "diciotto mesi" lascia intendere che la proroga sia operativa sia per i pacchetti, sia per i singoli servizi turistici come i biglietti aerei, ferroviari e navali, altrimenti, in caso contrario, la medesima disposizione avrebbe dovuto espressamente precisare una distinzione in considerazione del fatto che l'art. 88 bis della legge 27/2020, novellata dalla legge 77/2020, disciplina indifferentemente pacchetti e tickets;

2)    La possibilità - con il consenso delle parti emittente e beneficiaria del voucher - evidentemente solo in un rapporto di intermediazione, che il voucher venga ceduto dal detentore del titolo all'agenzia di viaggio intermediaria. La norma non chiarisce la disciplina legale da applicare, ma non ci dovrebbero essere dubbi che possa essere quella relativa alla cessione dei crediti (artt. 1260 e seguenti cod. civ.);

3)    La possibilità - sempre con il consenso delle parti - che il voucher possa essere emesso dall'Organizzatore direttamente all'agenzia di viaggio che abbia effettuato la prenotazione o il pagamento del servizio turistico singolo (tickets) o combinato (pacchetto).

 

E' evidente che la proroga legale del voucher e la possibilità di cessione dello stesso anche all'agenzia di viaggio è una misura che, ancora una volta, ribadisce l'utilità - in questo particolare momento storico - di tale strumento e sottolinea che la ripartenza, ancora in fase di stretching, ha ancora bisogno del voucher.

Il legislatore con il meccanismo della cessione del voucher all'agenzia di viaggio avrà pensato di eliminare la frizione fra organizzatori e detentori di questo titolo improprio, con il coinvolgimento di un soggetto - l'agenzia intermediaria - che possa utilizzare il voucher per la vendita di pacchetti futuri. In un momento di poca liquidità per le agenzie di viaggio, tuttavia, il legislatore non ha tenuto evidentemente conto che queste ultime potrebbero avere difficoltà a pagare il prezzo della cessione. Ad ogni buon fine, con il consenso delle parti coinvolte (organizzatore, intermediario, viaggiatore/consumatore) si aprono gli scenari per accordi transattivi trilaterali ad ampia gittata.

 

Napoli, 25 maggio 2021

 

Avv. Carmine Criscione

 

SCARICA IL PDF DELL'ARTICOLO